Video – Iron Man in Italiano
Raccolta di cartoni in italiano

Blog Archives:

Video – Iron Man in Italiano

Clicca qui per vedere i cartoni di Iron Man


Iron Man, il cui vero nome è Anthony Edward “Tony” Stark, è un personaggio dei fumetti, pubblicato dalla Marvel Comics. È stato creato dagli scrittori Stan Lee e Larry Lieber e dal disegnatore Don Heck. Jack Kirby ha collaborato con Heck nel design dell’armatura e ha disegnato la copertina di Tales of Suspense (Vol.1[1]) n. 39 del 1963 (che ospita l’esordio di Iron Man).

In Italia le avventure di Iron Man, sia da solo che con i Vendicatori, sono pubblicate nel mensile Iron Man e i Vendicatori, edito da Panini Comics.

Tony Stark, figlio di Howard Stark e Maria Stark nasce a Long Island. Tony è un ragazzo prodigio che riesce ad entrare nel programma per studenti non laureati al MIT all’età di quindici anni ed è il migliore del suo corso. A ventun anni, dopo la morte dei genitori in un incidente d’auto, eredita la società del padre, la Stark Industries. Appena insediato Tony si premura di rilevare la ditta che aveva prodotto i freni difettosi dell’automobile dei genitori ed eliminarne il malfunzionamento.

Durante una visita in Vietnam, mentre studia la possibilità di aiutare il contingente di guerra statunitense coi suoi mini-transistor, Tony rimane gravemente ferito nell’esplosione di una mina e una scheggia metallica gli si conficca nel petto. Dopo essere stato catturato da unsignore della guerra vietnamita chiamato Wong Chu, il suo compagno di prigionia, il famoso fisico Yin Sen (o Ho Yinsen), costruisce una piastra magnetica e la impianta nel petto di Tony per evitare che la scheggia raggiunga il cuore, mantenendolo di fatto in vita. Nonostante le terribili sofferenze, è costretto a costruire armi per Wong Chu, col solo aiuto del suo compagno, ma Tony e Yin Sen utilizzano i materiali a loro disposizione per progettare e costruire una potente armatura, un esoscheletro di ferro che dà a Tony una forza impressionante ed altre abilità che gli permetteranno di sopravvivere e di fuggire. Yin Sen si sacrifica per dare a Tony il tempo di indossare l’ingombrante armatura con la quale sconfigge facilmente Wong Chu e i suoi uomini. Durante il ritorno, incontra un pilota di elicotteri dell’American Air Force ferito, Jim “Rhodey” Rhodes. Presentandosi come guardia del corpo di Tony, Rhodes decide di aiutarlo ad eliminare la minaccia nord-vietnamita, stando dalla parte degli americani. Tornato a casa Tony continua a migliorare l’armatura, creando la sua seconda nuova identità: Iron Man. Egli inoltre ingrandisce notevolmente la fabbrica di suo padre, la Stark Industries, e la chiama Stark International. Sconvolto dall’orrore della guerra vista in prima persona decide di usare il potere dell’armatura a fin di bene e contemporaneamente converte le proprie industrie a produzioni civili.

Iron Man si presenta al mondo come la guardia del corpo di Tony stesso e mascotte della sua compagnia. Perciò combatte coloro che minacciano la sua azienda, ad esempio gli avversari comunisti come la Vedova Nera, Airstrike, Dinamo Cremisi e Titanium Man o altri avversari come il Mandarino o Iron Monger. Tuttavia sia la Vedova, Airstrike e il malvagio Occhio di Falco, un tempo fidanzato con la Vedova Nera, alla fine sono passati dalla parte del bene e si sono uniti ai Vendicatori.

Nessuno sospetta che Tony sia Iron Man perché è visto da tutti come un viziato ricco industriale godereccio. Solamente a due membri del suo staff, oltre a Rhodey, Happy Hogan e Pepper Potts, Tony rivela la sua doppia identità.

Il fumetto si oppose al Comunismo nei suoi primi anni, al fine di sostenere la guerra in Vietnam. Questo cambiamento si evolse in una serie di storie dove Tony riconsidera le sue idee politiche e il fatto di riprendere a costruire armi per le forze militari USA. Comunque Tony rimase un conservatore sia nel carattere che nella politica, mantenendo al contempo la sua immagine di playboy. Spesso si mostra arrogante e giustifica i mezzi usati con gli scopi che si prefigge. Ciò lo mette in conflitto con la gente intorno a lui, in entrambe le sue identità.

Possiede un grande patrimonio personale, e spesso si dedica ad attività filantropiche. Permette ai Vendicatori di usare il suo maniero, dove ha vissuto da piccolo, come base, e sostiene le loro operazioni con il denaro della Fondazione Maria Stark, un’organizzazione senza fini di lucro con il nome di sua madre. La fondazione non è collegata agli affari di Tony e infatti ha continuato ad esistere quando quegli affari sono terminati. Tony Stark fornisce le sue tecnologie anche ad altri supereroi: nuovi scudi per Capitan America, il jet usato dai Vendicatori e un congegno creatore di ologrammi usato dagli X-Men e presente nel costume-armatura dell’Uomo Ragno.

Tony Stark scopre che lo S.H.I.E.L.D. sta cercando di impossessarsi di una parte dell’azienda al fine di assicurarsi il rifornimento perenne di armi della Stark International. Allo stesso tempo, il suo rivale in affari, Justin Hammer, cerca di mettere in ginocchio la Stark International arruolando un buon numero di super-cattivi; sfruttando una tecnica di scansione ipersonica Hammer riesce facilmente ad aggirare le protezioni dell’armatura causando malfunzionamenti e addirittura l’involontaria uccisione da parte di Iron Man di un diplomatico. Sebbene Iron Man non venga considerato subito colpevole, Tony decide di consegnare l’armatura alle autorità, eliminando però buona parte dei congegni. Tony e Rhodes, che è ormai diventato il suo pilota e miglior amico, rintracciano e sconfiggono i responsabili del furto. Hammer ritornerà a tormentarlo ancora.

Contemporaneamente agli eventi, Tony sviluppa una seria dipendenza dall’alcool: con l’aiuto della sua ragazza Bethany Cabe, dei suoi amici e dei suoi dipendenti, Tony riesce a superare la crisi e, per il momento, il problema con l’alcool.

Problemi finanziari

Tempo dopo, un rivale spietato, Obadiah Stane, lo porta a una seria ricaduta emotiva. Per questo fatto Tony perde il controllo della sua azienda, diventa un senzatetto e lascia la sua armatura e l’identità segreta a Rhodes, che diventa il nuovo Iron Man. In seguito Tony si riprende e avvia una nuova compagnia: Circuits Maximus. Mentre Tony si concentra su nuove tecnologie, Rhodes continua a svolgere il ruolo di Iron Man, ma col tempo diventa sempre più aggressivo e paranoico. Inizialmente si pensa che i problemi di Rhodes siano causati dall’uso dell’armatura, le cui interfacce cerebrali sono calibrate per il cervello di Tony, ma in seguito si rivela essere proprio la sua natura. Rhodes impazzisce e Tony è costretto a costruire un prototipo di una nuova armatura per fermarlo. Quando la Circuits Maximum viene attaccata da Stane, Tony usa la sua nuova armatura di ultima generazione per confrontarsi con Stane in un combattimento corpo a corpo. Le capacità di Tony si dimostrano superiori di fronte all’inesperienza del suo avversario nel manovrare l’armatura di Iron Monger; così riesce a sconfiggerlo e a riprendersi la Stark International. Stane intanto si suicida per non essere catturato.

Per fermare le persone che sfruttavano negativamente le sue creazioni, Tony decide di disabilitare le altre armature di eroi o cattivi che sono basate sulla tecnologia di Iron Man, i cui progetti vengono rubati dal suo nemico Spymaster. Questa “Guerra delle Armature” ha tragiche conseguenze: senza dare spiegazione ai Vendicatori, infatti, viaggia per il mondo aggredendo supereroi e criminali per disattivare le loro armature. La sua “crociata” danneggia gravemente la reputazione di Iron Man, soprattutto quando aggredisce alcuni membri dello S.H.I.E.L.D. e le guardie del Vault (carcere penitenziario per supercriminali). Quest’ultima azione non solo causa una piccola evasione, ma arriva addirittura ad attaccare alle spalle Capitan America (questo fatto verrà riportato aCivil War). In seguito a ciò i Vendicatori si trovano costretti a cacciarlo dalla loro organizzazione, poiché Iron Man è diventato un criminale agli occhi del governo americano.

Intanto, le condizioni fisiche di Tony continuano a peggiorare e viene scoperto che l’interfaccia cibernetica dell’armatura sta causando dei danni al suo sistema nervoso. La situazione viene aggravata da una sua fidanzata malata di mente che tenta di ucciderlo,sparandogli: Tony Stark si ritroverà quindi paralizzato. Gli viene impiantato un chip nella spina dorsale che gli permette di muoversi, ma che rende il suo corpo vulnerabile a un controllo esterno, sebbene la sua mente rimanga inalterata. Con l’aiuto di Rhodes e di un’armatura controllata ciberneticamente che consente ad Iron Man di muovere il suo corpo telecomandato a distanza, riesce a sconfiggere il criminale responsabile.

Il sistema nervoso di Tony Stark viene in parte aggirato grazie ad una specie di pelle fatta con nervi artificiali per assisterlo. Inoltre Tony incomincia a comandare l’armatura di Iron Man a distanza, ma quando si trova faccia a faccia con i Padroni del Silenzio, il sistema radiocomandato si rivela essere inadeguato. Così progetta un’armatura molto più armata delle altre meglio nota come: War Machine.

Il danno al sistema nervoso è ormai troppo grande, quindi simula la sua morte e si iberna per guarire. Rhodes prende il controllo della Stark Enterprises e l’identità di Iron Man indossando l’armatura War Machine. In seguito Tony si cura completamente grazie al chip nella spina dorsale e riassume il ruolo di Iron Man. Rhodes, scioccato dal fatto che Stark abbia simulato la sua morte, rompe la sua amicizia sentendosi ingannato e manipolato. Combatterà da solo il crimine nei panni di War Machine. (Esso appare nei panni di Iron Man nella serie Marvel “Secret War”, mantenendone l’armatura oro e rossa).

Iron Man si stacca dai Vendicatori, dopo gli avvenimenti della Guerra Kree-Shi’ar (Operazione: Tempesta nella galassia) a causa di una differenza di opinioni sulla moralità di certe azioni, e dà origine assieme ad alcuni ex-Vendicatori della Costa Ovest ad un nuovo gruppo di supereroi, i Force Works. Comunque le tensioni del gruppo da lui creato pian piano svaniscono, e ciò lo porta a riavvicinarsi ai Vendicatori.

La traversata e La rinascita degli eroi

Viene dopo poco tempo rivelato nella serie di fumetti chiamata La traversata (The Crossing) che il traditore è tra le file dei Vendicatori e, in seguito, che è proprio Iron Man. Si scopre però che il malvagio Kang il conquistatore stava manipolando Tony da anni e lo usava per sfruttare la gente attorno a lui come sicari. Iron Man, completamente sottomesso a Kang, uccide Marilla, la babysitter di Luna, la figlia di Quicksilver e di Crystal, assieme a Rita DeMara, la donna Calabrone, un’alleata dei Vendicatori.

La storia continua in “Timeslide”. I Vendicatori, per non soccombere sotto l’attacco di Tony e Kang, viaggiano indietro nel tempo e reclutano il giovane Tony Stark di un’altra dimensione. Il “Giovane Tony” ruba un’armatura di Stark per aiutare la squadra contro il suo se stesso più vecchio; la vista di sé più giovane shocka il vecchio Stark e gli permette di controllare le sue azioni momentaneamente, quindi egli si sacrifica per fermare Kang. Il “Giovane Tony” in seguito costruisce la sua armatura e diventa il nuovo Iron Man, egli decide anche di rimanere in questa dimensione e riprende legalmente il controllo della sua azienda.

Durante la battaglia contro la creatura di nome Onslaught il giovane Tony muore, con molti alleati e compagni di squadra appartenenti ai Vendicatori e ai Fantastici Quattro. Comunque il figlio semi-onnipotente di Mister Fantastic e della Donna Invisibile, Franklin Richards, conserva gli eroi caduti nella dimensione da lui creata di La rinascita degli eroi, nella quale Tony Stark è un adulto e un eroe. Il rinato Tony, dopo essere tornato nell’universo Marvel, mantiene i ricordi di tutti e due i Tony, l’adulto e il giovane, e sa di essere stato entrambi. Con l’aiuto dell’agenzia legale Nelson & Murdock, ottiene di nuovo il suo patrimonio e fonda una nuova compagnia, la Stark Solutions, poiché quella vecchia era stata venduta durante la sua “morte”. Inoltre egli ritorna dall’universo alternativo con il cuore completamente sano. Dopo la creazione dei Nuovi Vendicatori egli richiede un’assemblea dove porge le scuse alla squadra per le azioni commesse sotto il controllo di Kang e viene riammesso al gruppo.

Il nuovo millennio

Ad un certo punto, l’armatura di Tony diventa autosufficiente, riuscendo ad eludere i complessi sistemi cibernetici installati per evitare che ciò accada, dopo che Tony vi aveva trasferito la mente dell’androide Jocasta per salvarla. Jocasta è una creazione dell’androide fuggiasco Ultron, a lei sconosciuto; tra le altre creazioni di Ultron c’è anche il Legante Ultron, che permette all’androide di ricrearsi se viene distrutto. Il Legante Ultron agisce come un cavallo di Troia, infettando le apparecchiature sull’armatura. Combinato ad un attacco elettrico del malvagio Whiplash, che procura un arresto cardiaco a Tony, consente al computer dell’armatura di diventare indipendente. Inizialmente Tony accetta l’idea di un’armatura “vivente” poiché essa aveva migliorato le abilità tattiche, ma presto il carattere dell’armatura diventa sempre più aggressivo fino a commettere omicidi. Più avanti l’armatura vuole lavorare con Tony o addirittura rimpiazzarlo, come Ultron voleva fare col suo creatore Henry Pym.

Tony capisce che non può battere l’armatura e, nella sfida finale su un’isola deserta, ha un altro attacco di cuore. Per salvare la vita del suo creatore, l’armatura dà a Tony parte dei suoi componenti in modo che fungano da cuore artificiale e sacrifica la sua esistenza. Il nuovo cuore non ha una scorta interna di energia, quindi Tony, di nuovo, deve periodicamente ricaricarlo.

L’incidente dell’armatura indipendente segna così tanto la vita di Tony che egli ritorna per un po’ di tempo ad utilizzare un vecchio modello di armatura. Egli inoltre inizia ad usare un metallo liquido conosciuto come S.K.I.N. che si dispone in modo da formare uno scudo attorno al suo corpo, ma alla fine ritorna all’uso di armature più tradizionali di metallo.

In quel periodo Tony s’innamora di Rumiko Fujikawa, una ricca ereditiera e figlia dell’uomo che si era impossessato della sua compagnia durante “La Rinascita degli Eroi”. Rumiko è una donna intelligente e piena di risorse anche se lei aveva intrapreso la relazione con Tony solo per ribellarsi al severo padre, che disapprovava. La loro relazione ha molti alti e bassi, tra questi anche un tradimento di lei con il rivale in affari di Tony, Tiberius Stone, in parte perché ritiene che Tony sia troppo serio e insipido per una ragazza che ama le avventure sentimentali come lei. La loro relazione finisce con la morte di Rumiko datale da un impostore con l’armatura di Iron Man.

All’inizio del ventunesimo secolo Tony rivela pubblicamente la sua doppia identità, non realizzando che facendo questo egli avrebbe compromesso gli accordi che proteggono la sua armatura dalla duplicazione da parte del governo (poiché quei contratti valgono se l’armatura di Iron Man viene usata da un impiegato di Tony, non da lui stesso). Quando scopre che l’USMC sta ancora usando le sue tecnologie, invece che eliminarle come aveva fatto in precedenza, accetta una carica presidenziale come Segretario della Difesa (il suo predecessore, Dell Rusk, era in realtà Teschio Rosso, Red Skull in inglese). In questo modo Tony spera di poter controllare come vengono usate le sue creazioni.

Vendicatori Divisi

Tony continua a combattere il crimine come Iron Man, mentre svolge i suoi doveri governativi, fino a quando è forzato a lasciare il suo posto a causa di una lite con l’ambasciatore Latveriano mentre sembra essere ubriaco. Il litigio era invece stato causato da Scarlet, impazzita (vedi la serie Vendicatori Divisi). Questo incidente è parte di una serie di avvenimenti che terminano con Ant-Man ucciso, Visione temporaneamente distrutto (tornerà nel serial dei Giovani Vendicatori), Occhio di Falco disperso, la distruzione della Base dei Vendicatori, e appunto la separazione degli stessi. Tempo dopo, Tony annuncia pubblicamente che smetterà di essere Iron Man, ma aggiunge inoltre che «ci sarà sempre un Iron Man».

Il “nuovo” Iron Man rimane sempre Tony, ma gli eventi catastrofici accaduti assieme alle sue affermazioni convincono la gente che Tony e Iron Man sono due persone diverse. Tony abbandona i resti della Tenuta dei Vendicatori e usa la Torre Stark, suo ufficio e laboratorio, come nuova base per i Nuovi Vendicatori, dei quali è membro.

Extremis

Tony sta lavorando per migliorare la velocità di risposta dell’armatura agli impulsi nervosi, quando alla FuturePharm, importante casa farmaceutica viene trovato morto suicida il dottor Kilian, un uomo che stava lavorando a Extremis, un tecnovirus in grado di modificare l’organismo di un uomo e di renderlo un’arma letale e semi-indistruttibile. A questo progetto sta lavorando anche Maya Hansen, amica di vecchia data di Tony; lei rivela a Stark che una dose di Extremis (ne esistono solo due al mondo) è stata rubata, ma che non è stata testata poiché lo stato aveva tagliato i fondi al progetto. Tony e Maya si recano da un loro conoscente esperto in materia, e durante questo incontro il video-telefono di Stark inizia a trasmettere un notiziario le cui immagini presentano molti morti, un incendio di grandi proporzioni e dei testimoni superstiti che affermano che a causare tutto ciò sia stato un singolo uomo disarmato: un uomo potenziato da Extremis, cioè Mallen, un criminale che ha ottenuto una dose del virus e ne è sopravvissuto. Tony, indossando l’armatura, lo rintraccia e lo attacca, mentre la polizia arresta i suoi complici; lo scontro è violentissimo, ma Stark ha la peggio, rimanendone quasi ucciso (mano fratturata, gamba spezzata, diverse emorragie interne); Mallen, invece, ne esce con qualche ferita superficiale, immediatamente curata grazie alla sua biologia potenziata dal virus, e fugge correndo a circa 300 km/h, dimostrando che il virus potenzia anche il suo fisico. Iron Man viene quindi portato da Maya, la quale scopre che sotto l’armatura c’è il suo amico Tony, il quale le chiede di immettere nel suo organismo una dose modificata di Extremis. Maya spiega che per entrare nella camera dove si trova il virus servono la sua chiave e quella di Killian. Dopo procede all’operazione… Stark, dopo un breve coma, grazie al virus si ritrova completamente guarito dalle sue ferite e con l’abilità di collegarsi mentalmente a qualsiasi tipo di dispositivo elettronico. Ora Tony, collegato direttamente all’armatura, riesce a trovare Mallen, che non può niente contro la nuova potenza dell’armatura upgradata dal tecnovirus, e viene ucciso da Tony, il quale afferma che lo odia perché “l’ha costretto a farlo”. Tony si reca poi da Maya, perché scopre che è lei ad aver dato a Mallen il virus, al fine di testarlo, non potendo continuare la ricerca per via del taglio dei fondi. Infatti Mallen non poteva accedere alla camera di Extremis per rubarlo in quanto servivano le due chiavi. Maya viene perciò fatta arrestare da Tony.

L’Inevitabile

Nella miniserie L’Inevitabile viene messo in luce il fatto che Tony Stark non ha affrontato nessuno dei classici supercriminali dall’inizio del nuovo millennio, quindi vengono reintrodotti Fantasma(Ghost), Maestro delle Spie (Spymaster) e Laser Vivente, che tramano per eliminare Iron Man.
Testo tratto da Wikipedia

 

Clicca qui per i cartoni di Iron Man

I video sono ospitati da youtube e noi ci limitiamo a dare un link ad una playlist .
Dato che non siamo noi a caricare i video e non sappiamo se chi li ha caricati ha il permesso per farlo, puó succedere che i video vengano cancellati da youtube .