Leone il cane fifone
Raccolta di cartoni in italiano

Leone il cane fifone

QUI PER I VIDEO DI LEONE IL CANE FIFONE

 


La serie narra le peripezie di Leone, un cane rimasto orfano e adottato dalla gentile Marilù (Muriel) e dal burbero Giustino (Eustace) Bagge, una coppia di anziani agricoltori che vive in una fattoria isolata, nelle vicinanze della pericolosa città di Altrove (the city of Nowhere nella versione originale), in Kansas. In questo strano luogo il povero cane rimane costantemente vittima di avvenimenti ai limiti dell’assurdo. Avrà a che fare con creature folli e spesso crudeli, che coinvolgeranno quasi sempre Marilù; ma lui riuscirà sempre a salvarla.

Personaggi

Leone (Courage nella versione originale) – È un cagnetto rosa molto buono e premuroso. Venne separato dai suoi genitori quando era ancora un cucciolo, a causa di un veterinario (in realtà uno scienziato pazzo), che li spedì su un altro pianeta con un razzo. Ha un carattere timoroso, ma sa dimostrarsi incredibilmente coraggioso quando la sua padrona Marilù finisce puntualmente in grossi guai. Si spaventa facilmente con reazioni fisiche spettacolari tipiche dei cartoni animati, portate al parossismo, e vede giustamente molti pericoli in anticipo, appena si presentano. È anche molto abile e creativo nel mimare il pericolo imminente con trasformazioni incredibili che riproducono fedelmente quello che vorrebbe far capire, ma nonostante ciò raramente viene compreso. Ha anche incredibili risorse che tira fuori da tasche che non dovrebbe avere ma che lo rendono simile a Eta Beta, come attrezzi, esplosivi, fiamma ossidrica (usate per esempio per liberarsi dal guinzaglio, senza peraltro riuscirci) e altro, compresa persino una carta di credito.

  • Marilù (Muriel Bagge nella versione originale) – È un’anziana signora dall’animo ingenuo e gentile che vuole molto bene a Leone. È un’ottima cuoca, il suo ingrediente preferito è l’aceto ed ama suonare il sitar. Marilù, è estremamente dolce e per questo commette l’errore di vedere, anche nel più orrido individuo, qualcosa di buono. Ha per Leone un affetto materno e quando Giustino cerca di spaventarlo con maschere ed altri trucchetti, lei puntualmente lo punisce colpendolo in testa con un mattarello. In una puntata in cui lei torna bambina, si vede però che in passato era una vera peste. Ha una notevole predisposizione nell’attirare l’attenzione di tutte le creature pericolose di Altrove e dintorni a causa della sua ingenuità. In una puntata si scopre che Marilù ha una zia deceduta di nome Geltrude e ha una sorella di nome Dorothy.

Doppiata da Paila Pavese nel doppiaggio italiano.

  • Giustino (Eustace Bagge nella versione originale) – È il marito di Marilù; è estremamente brontolone, sgarbato, egoista, possessivo, testardo, venale, geloso e insensibile. Ripete in continuazione la solita frase “Stupido cane!” a Leone, molto spesso senza motivo, e si diverte a spaventarlo utilizzando spesso una maschera grottesca o, più raramente, degli occhialini con occhi che escono dalle orbite, dicendogli “Bula bula bula”. Nonostante ciò Leone si presta sempre ad aiutarlo quando è in difficoltà, anche se ovviamente non con la stessa abnegazione riservata alla sua cara padrona. È mediocre nell’aggiustare qualsiasi cosa e ha una madre piuttosto cattiva che si vede in poche puntate. Non dimostra mai a Leone un pizzico di gratitudine e lo maltratta spesso, ma in fondo gli vuole bene. Pensa sempre ai soldi e fa di tutto per guadagnarli. Odia il fratello per il fatto che è diventato famoso e lui no. Suo padre si chiamava Ikit, ed è praticamente uguale a lui tranne la barba bianca (la sua foto si vede in una puntata). Invece nella puntata “la festa della mamma” si vedono due scarpe giganti che appartenevano a lui.

Leone il cane fifone in inglese