La sirenetta
Raccolta di cartoni in italiano

La sirenetta

CLICCA QUI PER I CARTONI DELLA SIRENETTA

La protagonista è Ariel, una bella e giovane sirenetta che sogna una vita diversa, al di fuori del mare. Suo padre, Re Tritone, un tritone e Redegli abissi, il popolo di Atlantica, preoccupato da questa sua inclinazione, incarica il buffo granchio Sebastian di sorvegliarla. Sebastian scopre così che Ariel colleziona oggetti provenienti dal mondo degli umani caduti nelle profondità marine, aiutata in questo dal suo amico pesciolino Flounder e dal gabbiano Scuttle.

Un giorno Ariel, contravvenendo alla proibizione del padre, si reca in superficie e vede su una nave di passaggio un bellissimo ragazzo di nome Eric. La sirenetta assiste alla celebrazione del compleanno del ragazzo, ma subito dopo una furiosa tempesta provoca l’affondamento della nave. Eric rischia di affogare ma Ariel riesce a salvarlo. Eric non conosce l’identità della sua salvatrice ma ne ricorda solo la voce, giurando che quando la ritroverà sposerà solo lei. Anche la piccola sirena s’innamora perdutamente del ragazzo. Quando re Tritone viene a sapere quanto è accaduto si arrabbia con la figlia a tal punto da punirla distruggendole la collezione e la statua di Eric, preziose per lei. Ursula, la terribile strega del mare che medita vendetta contro re Tritone a causa del suo esilio da Atlantica pensa di approfittare della favorevole situazione. Fingendo di volerla aiutare e grazie alle sue doti magiche, propone ad Ariel un patto: in cambio della sua stupenda voce la trasformerà in un’umana, anche se solo per tre giorni, così Ariel avrà modo di conquistare il cuore del suo amato ed ottenere un suo bacio. Se Eric la bacerà prima dello scadere dei tre giorni Ariel rimarrà un’umana, per sempre. In caso contrario, ritornerà ad essere una sirena ma da quel momento in poi apparterrà ad Ursula e verrà trasformata in un’anima perduta, come tante altre già raggruppate in una sorta di “giardino”. Ariel spinta dall’impulso del cuore accetta e si ritrova in un baleno fornita di gambe, ma priva di voce.

Giunta sulla spiaggia Ariel incontra subito Eric. Il ragazzo scorgendola sopra uno scoglio pensa di aver reincontrato la sua salvatrice e quindi la sua futura sposa, ma a causa della mancanza della voce non la riconosce; l’accoglie ugualmente e generosamente nel suo castello. L’amicizia tra i due giovani si stringe e nei primi due giorni Ariel riesce quasi a baciarlo. Ma la perfida Ursula, preoccupata di perdere, prende contromisure e si trasforma a sua volta in una ragazza di nome Vanessa. Giunta sulla spiaggia del castello, la strega del mare sotto mentite spoglie intona un canto melodioso con la voce acquisita da Ariel ed “ipnotizza” Eric che decide subito di sposarla. Ariel soffre terribilmente alla notizia, ma quando Scuttle le dice che la ragazza misteriosa è in realtà Ursula sotto false sembianze (dal momento che lo specchio della nave nuziale mostrava il suo vero aspetto), non resta a guardare. Dopo una rocambolesca “lotta”, riesce infine a riavere la sua voce e mentre la fanciulla è in procinto di baciare il suo amato, il sole tramonta inesorabilmente sul terzo giorno: ritorna ad essere una sirena, sotto gli occhi di Eric (che si era ripreso dal sortilegio).

Capendo di non poter continuare con quella messinscena, Vanessa si ritrasforma in Ursula che afferra Ariel con i suoi tentacoli e la trascina con sé negli abissi. Fortunatamente giunge in quel momento Re Tritone che la ferma. Dopo aver visto che il contratto non poteva essere distrutto, il re del mare accetta apporre la sua firma, liberando Ariel e cedendo il suo Tridente ad Ursula. La strega del mare, il cui vero intento era di impossessarsi dello scettro del Re dei mari, trasforma Tritone in un’anima perduta e si autoproclama Sovrana degli oceani appropriandosi del Tridente e della corona. Ariel, vista la fine fatta dal padre, attacca Ursula che la scaraventa contro una roccia minacciandola di disintegrarla. Eric, che nel frattempo era arrivato lì, le lancia addosso una freccia, ferendola al braccio. Ursula a quel punto ordina ai suoi lacché Flotsam e Jetsam di farlo affogare. Visto che i due lo tenevano fermo, Ursula decide di disintegrare il principe con il suo tridente ma Ariel, prontamente, le tira i capelli facendole deviare il fulmine del tridente contro le due murene, che vengono accidentalmente disintegrate. Ursula furiosa si ingigantisce e comincia a sconvolgere la natura attorno e poi cerca di uccidere Ariel. Fortunatamente Eric riesce all’ultimo momento ad infilzare la strega col bompresso di un relitto tornato a galla, uccidendola quasi all’istante. Con la sua morte, anche l’incantesimo che imprigionava le “anime perdute” svanisce.

Re Tritone, di nuovo sovrano dell’oceano, comprendendo il vero amore di Ariel per Eric, usa i suoi poteri per trasformare la figlia in un’umana e lasciare che il destino si compia. I due giovani si sposano e partono insieme verso un futuro di felicità, salutati dall’intero popolo del mare.