Futurama
 è una serie TV a cartoni animati creata da Matt Groening (autore anche de I Simpson) e David X. Cohen, trasmessa in Italia su Italia 1 eFox (su Sky).

 

La serie è ambientata nella New York dell’anno 3000 (chiamata New New York in quanto la vecchia New York dei nostri tempi giace sotto di essa, fungendo da fogna) e racconta le avventure di Philip J. Fry, fattorino di una pizzeria che il 1º gennaio dell’anno 2000 finisce accidentalmente in una capsula per il sonno criogenico e si risveglia mille anni dopo, il 31 dicembre 2999, iniziando a lavorare come fattorino spaziale per la ditta di spedizioni di un suo discendente, il vecchissimo Professor Farnsworth: questo gli permetterà di viaggiare molto e di finire nei guai in molti pianeti dell’universo.

Personaggi

Episodi

.

.

Personaggi

Philip J. Fry

Fry è il protagonista della serie. È un ragazzo come tanti, non particolarmente interessante né particolarmente sveglio e lavora come fattorino per la Panucci’s Pizza. La notte di capodanno del 2000, a causa di un piano progettato da degli alieni uguali a Mordicchio mentre consegna una pizza in un laboratorio di criogenia applicata, finisce intrappolato in una capsula e rimane ibernato per mille anni; ironicamente, il suo successivo impiego è quello di fattorino per la ditta di spedizioni intergalattiche Planet Express, il cui proprietario è il suo lontanissimo nipote Hubert Farnsworth. Nell’anno 3000 divide un appartamento con il collega e amico Bender, un robot, ma la maggior parte della sua giornata la passa negli uffici della ditta. La sua esclamazione tipica è che fissa!

Turanga Leela

Capitano della navetta della Planet Express, dice di essere l’ultimo esponente della sua razza: i monocoli (si scoprirà invece che è figlia di due dei mutanti che vivono nelle fogne di Nuova New York). Dopo un’infanzia difficile a causa del suo unico occhio al centro del volto, le rimangono dei problemi nei rapporti interpersonali. È una ragazza molto attraente, anche se lei non prova interesse per le relazioni. Forte ed autoritaria, non ha mai ceduto alle lusinghe del suo collega ed “amico” Fry (lui ha un forte interesse per lei), né a quelle di Zapp Brannigan, con cui una volta ebbe una storia “non voluta”. Leela è anche una grande esperta di ogni tipo di arti marziali.

In Italia il nome di Leela, in alcuni episodi, è stato modificato in “Sora”, per creare un gioco di parole che da “Sora Leela” facesse riferimento al personaggio della “Sora Lella”. La scelta si è scontrata con le puntate seguenti di Futurama, dove il nome di Turanga le è stato ridato per ovvie esigenze di sceneggiatura.

Il nome di questo personaggio è un chiaro omaggio all’unica sinfonia scritta dal compositore francese Olivier Messiaen: la Turangalîla – Symphonie. La pronuncia in inglese del nome Leela è infatti ‘Lila’. Turangalîla è l’unione di due parole in sanscrito e significa ‘canto d’amore’.

Bender Piegatore Rodriguez

Ha frequentato la facoltà per piegatori all’Università marziana ed è specializzato in raddrizzamento dei materiali. Viene assunto dalla Planet Express prima come tuttofare e successivamente anche come cuoco d’astronave, anche se la sua totale inettitudine fra i fornelli ha provocato più di un danno.Bender Piegatore Rodriguez (in originale: Bender Bending Rodriguez) è un robot costruito in una fabbrica di Tijuana (secondo un modello creato dal professor Farnsworth, come si vede nell’episodio 5×1Crimini del caldo) come “piegatore” (il suo nome Bender significa appunto questo). La sua origine “a sud del confine” (anche se sembra che nel 3000 Tijuana faccia parte degli USA) dà origine a un gioco di accostamenti fra la reputazione “peccaminosa” della cittadina natale e l’espressione inglese have a bender, che significa “prendersi una sbronza”, come testimonia la passione del robot per l’alcol (e per il gioco d’azzardo, il furto e altre attività illecite).
È costituito dal 40% di zinco e 40% di titanio (anche se nel corso delle puntate dichiarerà più volte di essere al 40% di altri materiali e inoltre nella puntata sfida ai fornelli (ep.11 serie 4) dichiara di essere composto al 30% anche di ferro).

Nonostante il suo lavoro principale sia quello di piegare spesse travi e basta, una gag che lo riguarda è quella di poter essere utilizzato come ogni tipo di utensile e elettrodomestico: forno a microonde,scaldabagno, macchina da presa, calcolatrice, distributore automatico, barbecue, tritatutto, videoproiettore, registratore, campana, motore, pentola, ecc. Ogni volta che entra in contatto con unacalamita il campo magnetico danneggia i suoi circuiti, facendogli perdere le inibizioni e trasformandolo in cantante folk.

Malgrado dica di odiare gli esseri umani (che chiama “insaccati”), si è affezionato ai suoi colleghi e li ha salvati in più di un’occasione. Ha bisogno di ingenti quantità di alcolici per alimentare le sue batterie; quando non beve i suoi riflessi si appannano, la sua voce diventa assopita e trascinata e gli si crea un velo di ruggine attorno alla bocca che gli dà un’aria sciatta e trasandata (praticamente l’astinenza da alcol produce in lui i sintomi del doposbronza per gli umani, quel che i suoi amici definiscono essere “sobrio fradicio”).

Il suo attore preferito è Calculon, della soap opera “Tutti i miei circuiti” (parodia della celebre All My Children, in Italia nota come La valle dei pini). Una volta gli ha fatto anche da scaldabagno, un’altra volta dopo un’operazione di cambio di sesso l’ha quasi sposato e nella penultima puntata della 5ª stagione interpreterà al suo fianco la parte di figlio, nella quale riscuoterà un grande successo, e parecchie attenzioni da parte degli spettatori che giudicheranno negativamente gli insegnamenti del programma. È appassionato anche dei programmi di cucina condotti dal cuoco del pianeta NettunoElzar.

Il personaggio dà alla serie l’opportunità di ripercorrere tutti gli stereotipi robotici che hanno contrassegnato la letteratura e la cinematografia fantascientifica americana.

Vive in un edificio per soli robot, in un appartamento composto da una minuscola stanza, in cui abita lui, e uno “sgabuzzino” grande quanto un appartamento, con vista sulla città, nel quale vive il suo più grande amico umano Philip J. Fry

Matt Groening ha detto che il nome di Bender è dovuto a John Bender, personaggio del film The Breakfast Club (di John Hughes – Stati Uniti, 1985)[1].

Hubert J. Farnsworth

Professore di “matematica dei neutroni quantici” presso l’Università marziana (puntata 1×11 Università marziana) e membro più anziano dell’Accademia dei Professori, è inoltre grande inventore dai risultati contrastanti: parecchie sue invenzioni sono geniali e risolvono molti problemi, altre sono disastrose e ne creano di nuovi. In una puntata si scopre essere l’ideatore del progetto sulla cui base sono stati costruiti tutti i robot della Terra. Il suo personaggio è ricalcato e ironizza sullo stereotipo popolare dello scienziato pazzo.Il professor Farnsworth è il proprietario della Planet Express, nonché pro-pro-pro-pro-pro…pronipote di Fry. Ha 160 (Anche se nel lungometraggio: Il gioco di Bender guardando la televisione dice espressamente di avere 165 anni) anni, ma ne dichiara 150 per evitare di essere catturato dalla “Squadra del Tramonto”, che prende tutti i 160enni e li usa come fonte di energia facendoli poi vivere in un altro pianeta (ep. 2×15 Il mio clone, chiara parodia di Matrix). Farsnworth è di cagionevolissima salute e le sue ossa non reggono i lavori più elementari.

La sua passione è quella di spedire il suo equipaggio (che chiama “ciurmaglia”) in giro per i pianeti più pericolosi dell’universo. Per questo motivo ha perso l’equipaggio precedente della navetta (divorati da una vespa spaziale).

Ha tentato di clonarsi (sempre nell’ep. 2×10), per avere un successore, creando Cubert (che si pronuncia come Q*bert, celebre videogame degli anni ottanta che compare anche nell’episodio 3×18 Il gioco del Se fossi 2): attualmente egli frequenta la scuola media insieme a Dwight, il figlio di Hermes.

Inoltre egli, come da lui esclamato in vari episodi della serie, ha la sua miglior invenzione rappresentata dallo Sniffoscopio, un telescopio capace di far annusare l’odore di qualsiasi pianeta o stella dell’universo. Lo Sniffoscopio contribuisce al ritrovamento del suo stesso creatore, il professor Farnsworth, rapito dai robot della “Squadra del Tramonto” (sempre ep. 2×15 “Il mio clone”), riuscendo ad individuare “l’odore di vecchio” in un pianeta, nel quale tutti gli anziani rapiti venivano depositati.

Il professor Farnsworth è stato amante di Mamma, anziana e spietata proprietaria della maggiore (nei fatti monopolista) compagnia produttrice di prodotti per robot (ep. 4×9 Crimini del caldo).

Il nome del professore è stato ispirato a Matt Groening dalla figura di Philo Farnsworth, lo scienziato che fu tra i pionieri nello sviluppo della trasmissione televisiva.

John Zoidberg

Alieno del pianeta Decapod 10 e somigliante a una grossa aragosta antropomorfa, dichiara più volte di essere un totano, anche se nel corso della serie gli autori gli hanno attribuito via via caratteristiche di varie creature marine, come il getto d’inchiostro delle piovre o la capacità di produrre perle come le ostriche. Responsabile medico della Planet Express, non ha la minima conoscenza di anatomia umana (nel suo studio medico tiene un atlante anatomico appeso a testa in giù): per questo non è riuscito a diventare un ricco dottore, come nei suoi sogni.

Vorace divoratore di qualsiasi cosa, è un vecchio amico del professor Farnsworth. Come mostra la puntata 2×5 Crostaceo in amore, durante il suo periodo di accoppiamento diventa violento, e deve recarsi nel suo pianeta natale per accoppiarsi (anche se questo comporta la morte del maschio dopo l’accoppiamento). Qui, accecato dall’amore sfida e quasi uccide Fry (parodiando l’episodio della serie classica di Star Trek Il duello).

Suo zio è Harold Zoid, vecchio interprete di olo-film comici muti. Nell’episodio 3×8 Un gambero da ridere manifesta una forte determinazione ad abbandonare l’attività di medico per la carriera da attore comico. Per coronare questo sogno si rivolge allo zio attore, ed insieme organizzano (con l’aiuto di Bender ed il finanziamento di Calculon) le riprese di un lungometraggio basato su un copione (pseudo-drammatico) dello stesso Harold Zoid, che però si rivela un flop.

È caratterizzato dalla perenne solitudine, dovuta alla sua povertà e dal ribrezzo che ispira negli altri, l’involontaria ma catastrofica goffaggine, che lo porta a distruggere o danneggiare ogni oggetto su cui mette “le chele” (o, data la professione, ogni paziente…) e a essere alla costante ricerca di qualsiasi tipo di cibo, a prescindere dalla commestibilità. A tal proposito val la pena di ricordare diverse situazioni comiche in cui manifesta questa voracità, come nell’episodio 2×16 Il gioco del Se fossi in cui, rivestendo i panni di un novello Sherlock Holmes, riempie di tabacco una pipa con la massima cura e poi ingurgita il tutto.

Il suo nome, come molti altri in Futurama, deriva da un videogioco degli anni ottanta, creato proprio da David X. Cohen.

Hermes Conrad

Hermes è sposato con la bellissima LaBarbara, da cui ha avuto un figlio di nome Dwight che si appresta a seguire le orme del padre. Nonostante la sua stazza, Hermes è campione di limbo: ha rappresentato la Terra nelle Olimpiadi del 2980; ha abbandonato però lo sport quando un ragazzino, cercando di imitarlo, morì rompendosi la colonna vertebrale, ma tuttavia continua a praticare il limbo come attività amatoriale. Successivamente, nel 3004, prese parte ancora all’olimpiade poiché la squadra del suo paese era rimasta bloccata in aeroporto, e lui era l’unico disponibile; seppur fuori allenamento, grazie ad un’invenzione del professore, riuscì a iniziare la gara e a raggiungere la vetta, fino a quando, all’ultimo limbo, venne squalificato. Questo suo talento nel limbo si rivelò inoltre provvidenziale quando lui e i suoi colleghi della Planet Express dovettero raggiungere le navette di salvataggio del Titanic che in quella occasione finì in un buco nero a causa del suo conducente Zapp Brannigan.Di nazionalità “cinoindogiamaicana”, Hermes è un burocrate di livello 36, poi degradato a 38 per eccessivo zelo, e successivamente promosso a 37 (il massimo è 1.0, mentre il Grande Burocrate corrisponde al livello 0). Ha la burocrazia nel sangue e dirige la Planet Express come se fosse sua, occupandosi dell’amministrazione finanziaria e del personale. Le sue peculiarità sono la pignoleria, l’ordine, la puntualità, il rispetto delle norme e dei regolamenti, la pianificazione e l’economia; queste sue caratteristiche raggiungono spesso apici ossessivi.

Amy Wong

È una ragazza piuttosto stramba e tremendamente superficiale e vanitosa. È fidanzata con Kif Kroker, il paziente e compito attendente di Zapp Brannigan; a seguito del peculiare metodo di riproduzione della specie di Kroker Amy è stata fondamentale nella “produzione” di una nidiata di girini (la cui gestazione è però condotta dal maschio della coppia), attualmente in fase di evoluzione su un lontano pianeta.Studentessa dell’Università Marziana, lavora alla Planet Express più per rendere compiacente il suo professore Farnsworth che per necessità, mentre questi l’ha voluta nel suo staff perché Amy possiede il suo stesso gruppo sanguigno. I suoi genitori, Inez e Leo, (parodia delle coppie asiatiche di mezza età, ricche, materialiste e ossessionate dalla discendenza) possiedono l’emisfero occidentale di Marte, sul quale allevano scaramucche e la ossessionano perché si sposi e dia loro numerosi nipotini.

Mordicchio

Mordicchio (nella versione originale Nibbler, che è anche il nome di un celebre videogioco anni ottanta) è l’animaletto domestico di Leela. Divora qualsiasi cosa trasformandola in materia oscura, utilizzata come carburante per astronavi. All’apparenza stupido, in realtà appartiene al popolo avanzatissimo ed esistente dall’inizio dei tempi dei mordicchiani, presso i quali è considerato un nobile, tanto da essere insignito del titolo di Lord Mordicchio. Dirà lo stesso Mordicchio che quando venne creato l’Universo, la sua razza aveva già 17 anni. Al ritorno sul pianeta di origine, situato al centro esatto dell’Universo, è salutato dai suoi simili come “Lord Mordicchio, ambasciatore sulla Terra, patria mondiale della pizza”.

È stato lui a pilotare la presunta caduta accidentale di Fry nella capsula criogenica per far sì che arrivasse nel 3000 (episodi 3×7 Cervello grosso, scarpa fine e 4×10 Il perché di Fry). Non è mai stato dichiarato dagli autori se avessero avuto fin dall’inizio l’idea che l’ibernazione di Fry fosse pilotata o se l’avessero sviluppata col progredire della storia, ma di fatto nel primo episodio della serie (ep. 1×1 Pilota spaziale 3000) è possibile notare per circa un secondo, nel momento in cui la trombetta di Fry tocca terra, l’ombra di Mordicchio sotto la scrivania alla quale si stava dondolando il protagonista, e nell’episodio 4×10 Cuore di cane, durante un flashback, si vede l’occhio di Mordicchio nel cestino della spazzatura all’interno del laboratorio criogenico, durante la caduta di Fry dalla sedia, si può sentire il suono di un soffio come mostrato nell’episodio “il grande cervello”, Mordicchio fa cadere Fry nella cella criogenica soffiandogli addosso.

È stato trovato in una missione di salvataggio delle specie che popolavano un pianeta prossimo al collasso gravitazionale (Vergon 6): Mordicchio fu fatto salire sulla Planet Express insieme a tutti gli altri animali minacciati dall’evento (anche se non era sulla lista delle specie da preservare). Prima della partenza l’animaletto mangiò tutti gli altri, producendo però così la materia oscura necessaria per la fuga dal pianeta, ormai in fase di implosione (ep. 1×4 L’amore perduto nello spazio).

Zapp Brannigan

Parodia esplicita del comandante Kirk della serie televisiva Star Trek, Zapp è eternamente invaghito di Leela, e tenta continuamente di sedurla. Tuttavia, questa è molto irritata e non fa altro che cacciarlo (tranne che nell’episodio 1×4 L’amore perduto nello spazio nel quale, Zapp, con l’inganno riuscirà a farla propria). Nell’episodio sopraccitato, Guerra dell’altro mondo, Zapp si invaghisce di Leela, nonostante ella sia sotto le mentite spoglie di Lee Lemon, un soldato di sesso maschile, tanto da mettere in dubbio la propria sessualità e proporre a Lee/Leela la lettura di un testo sull’omosessualità nella società della Grecia antica.Vanesio e presuntuoso comandante dell’Ordine dei Pianeti Democratici (il D.O.O.P., pronunciato “dup”, come la parola inglese dupe, “sciocco”), gli si attribuiscono moltissime azioni eroiche, le quali, però, sembrano essere per lo più dovute al caso, a condotte d’azione a dir poco sconsiderate o all’aiuto dell’assistente Kif. Nell’episodio 1×04 L’amore perduto nello spazio, ad esempio, viene descritta una sua vittoria in guerra contro un esercito di killbot realizzata, sapendo che i robot, dopo aver abbattuto un numero prestabilito di avversari, si sarebbero disattivati automaticamente. Al generale a questo punto è “bastato” mandare allo sbaraglio un numero superiore di soldati per sopraffare i killbot.

Nell’episodio 2×2 Zapp attore, si trova a lavorare per la Planet Express, ma dopo aver estromesso Leela dal comando porta la navetta della compagnia quasi allo schianto con il pianeta dei Neutrali (ciecamente odiati da Zapp).

Nel secondo film della serie, La bestia con un miliardo di schiene, avrà una storia da una notte anche con la migliore amica di Leela, Amy rimasta vedova dopo la dipartita di Kif approfittando del momento di vulnerabilità della bella marziana.

È l’ideatore della Legge di Brannigan (lui stesso ammette di non pretendere di capirla, ma soltanto di applicarla), una non meglio precisata norma che sembra alludere alla Prima direttiva della serie classica di Star Trek, la norma della Federazione dei Pianeti Uniti, che vieta di interferire nello sviluppo naturale di una civiltà o negli affari interni di un altro pianeta. La Legge di Brannigan viene nominata in L’amore perduto nello spazio, in cui il comandante dice inoltre che “è come l’amore di Brannigan: tosta e veloce”.

Nella versione italiana, Zapp è doppiato da Alessandro Rossi, lo stesso doppiatore del Capitano Picard di Star Trek – The Next Generation. Per il doppiaggio del personaggio di Zapp in lingua originale invece inizialmente Matt Groening aveva pensato a Phil Hartman, doppiatore del personaggio di Troy McClure della serie dei Simpson, cui il capitano assomiglia anche nell’aspetto.

La tecnologia

Sono moltissimi gli elementi di innovazione tecnologica all’interno di Futurama. Alcuni sono volute distorsioni di realtà contemporanee, altri sono originali invenzioni. Come nei Flinstones tutti gli oggetti di uso comune erano sostituiti da equivalenti animali o preistorici, in Futurama ciò che non è nuovo e futuristico viene comunque riletto in chiave fantascientifica, come a giustificare l’aspetto o la funzionalità apparentemente antidiluviana (consideriamo l’anno di ambientazione, il 3000) con un elemento di tecnologia innovativa. Esempi lampanti sono la televisione, che mantiene l’aspetto ed il funzionamento di quelle odierne, la macchina del caffè, il tritarifiuti, ecc; tutti questi oggetti prima o poi rivelano dietro la patina di normalità la loro essenza robotica: come il televisore che prende a calci Fry dopo un intervento sulla “violenza della TV” (ep. 2×14 “Il giorno della Mamma”).

La navetta Planet Express

Costruita dallo stesso professor Farnsworth (puntata 1×1 Pilota spaziale 3000), che la considera come la sua più grande invenzione, la navetta è alimentata dalla materia oscura, un tipo di combustibile largamente diffuso sul pianeta Vergon 6 e, come si scoprirà in seguito, prodotto come escremento dai mordicchiani (puntata 1×4 L’amore perduto nello spazio). Capace di spostamenti molto rapidi (impiega 3 secondi per raggiungere la Luna, nell’episodio La serie atterata 1×2), il cuore dell’astronave è costituito dagli incredibili motori di cui è dotata, capaci di mantenerla immobile e di spostare l’universo attorno ad essa(tecnologia simile al teorico motore a curvatura) (ep. 2×10 Il mio clone). Nella quarta stagione (ep. 4×3 Amore e razzi) rivela inoltre la presenza di una intelligenza artificiale (parodia di HAL 9000 di 2001: Odissea nello spazio), che opportunamente impostata su personalità femminile finirà per avere una pericolosa relazione coll’infedele Bender.

Le teste

Uno degli elementi costanti di Futurama è la presenza di celebrità: tali personaggi sono arrivati nel futuro grazie ad una tecnologia (inventata da Ron Popeil, come dichiara lui stesso) che consente di separare le teste dal resto del corpo e di conservarle, vive e attive, a tempo indeterminato all’interno di contenitori cilindrici trasparenti pieni di un liquido dalla formula chimica: H2OGfat. La maggior parte di questi contenitori è radunata all’interno del Museo delle teste, dove si trovano politici, atleti, attori e ogni sorta di personaggio famoso del ventesimo secolo e oltre. Benché immersi in questo liquido, questi personaggi riescono ugualmente a parlare e sono inoltre in grado di controllare alcuni servomeccanismi tramite una connessione alla base del contenitore: in alcuni casi si vedono queste teste sottovetro montate su corpi robotici o altri dispositivi, come quando Nixon compra il corpo metallico di Bender a un banco dei pegni, o anche come il minijet del presidente della luna Al Gore o il cantante Beck attaccato a un manichino).

Una prima versione delle teste era già apparsa in un episodio dei Simpson, nel quale Bart si immaginava di partecipare a un quiz del futuro nel quale compariva questa tecnologia. Nella prima puntata di Futurama appare anche la testa dello stesso Matt Groening.

Tagged with →  
Share →