Gli Incredibili – Una “normale” famiglia di supereroi (The Incredibles) è un film d’animazione del 2004 diretto da Brad Bird, parodia deifumetti e film di supereroi.

La pellicola, la sesta prodotta dagli Pixar Animation Studios e la prima in cui la storia si basa unicamente su personaggi umani (non animali), è stata distribuita negli Stati Uniti dal 5 novembre 2004,[1] e in Italia dal 26 novembre dello stesso anno. È la commedia di supereroi di maggiore successo.

TramaPersonaggi

Trama

Quindici anni dopo il salvataggio di un convoglio che ha causato danni e feriti, e dopo una serie di provvedimenti che hanno obbligato i supereroi, conosciuti per brevità come “Super”, a vivere in incognito protetti da un “programma protezione testimoni” governativo in cambio del loro ritiro e del loro abbandono delle identità di eroi, Mr. Incredible ed Elastigirl sono ancora felicemente sposati e vivono una comune esistenza borghese. Adesso conosciuti come Robert “Bob” ed Helen Parr, hanno tre figli: Violetta, Dashiell (“Flash”) e il piccolo Jack-Jack. Anche Violetta e Flash hanno superpoteri come i propri genitori (lui corre velocissimo e lei si rende invisibile e crea campi di forza impenetrabili), mentre sembra che Jack-Jack non abbia ancora nessuna particolare abilità.

Bob, frustrato dalla monotonia del suo lavoro da impiegato in una compagnia assicurativa, aiuta segretamente i suoi clienti bisognosi che dovrebbe in realtà brutalizzare e sogna di ritornare ai “Giorni di gloria” da supereroe. Per farlo, si sintonizza sulla radio della polizia e, assieme al suo vecchio amico Lucius Best, conosciuto come Siberius per la sua capacità di creare distese di ghiaccio, sventa piccoli crimini o salva persone in pericolo. Il tutto ovviamente all’insaputa della moglie.

Una sera Bob, dopo un ennesimo litigio con il suo odioso capo, viene licenziato. Svuotando la valigetta, vi trova un misterioso schermo, che inizia a trasmettergli un messaggio di Mirage, una misteriosa agente che lavora per il governo e che gli offre un lavoro altamente retribuito. Il suo compito sarà quello di recarsi su Nomanisan, una piccola isola non segnata sulle mappe, e trovare e neutralizzare l’Omnidroide 9000,robot elettronico da guerra dotato di intelligenza propria, sfuggito al controllo del governo, senza distruggerlo del tutto. Bob accetta l’incarico, nascondendolo, assieme alla perdita del suo lavoro, alla moglie, a cui dice di essere stato convocato per una conferenza. Una volta arrivato sull’isola, combatte contro l’Omnidroide e riesce a sconfiggerlo, danneggiandosi però la sua tuta. Decide allora di portare il suo costume da Edna “E” Mode, la stilista che per lavoro disegnava le tute da supereroi. Trovandola fuori moda, Edna fabbrica indumenti completamente nuovi per lui e per tutta la sua famiglia, dotati di funzioni speciali, tra cui un sistema di localizzazione.

Due mesi dopo, Mirage chiama Bob per un nuovo incarico. Quando l’eroe ritorna sull’isola, viene attaccato a sorpresa da una nuova e migliorata versione dell’Omnidroide, che riesce a imprigionarlo. Improvvisamente qualcuno ferma elettricamente il robot appena prima che esso disintegri Bob: è Sindrome, un supercriminale padrone dell’isola, che si rivela essere Buddy, il ragazzino fan di Mr. Incredibile che desiderava diventare il suo aiutante ma che era stato ripetutamente respinto. Risentito dal rifiuto, il ragazzo era cresciuto maturando odio nei confronti dei Super ed aveva fatto fortuna diventando un criminale e costruendo armi chimiche ad alta tecnologia che utilizzavano l’energia di punto zero.

Una volta fuggito da Sindrome, Bob trova la sua base segreta, riesce ad accedere al suo computer e, tramite esso, scopre che l’Omnidroide ha sconfitto molti dei Super scomparsi e che Sindrome sta per spedire la sua invenzione nella città, dove provocherà danni e distruzione e solo lui potrà fermarlo, rendendosi l’idolo delle folle.

Nel frattempo, Helen nota che la vecchia tuta di Bob è stata riparata. Chiama così Edna, che le mostra le nuove tute per lei e per i suoi figli. Capisce così che Bob ha ripreso la sua attività di supereroe. Grazie al localizzatore presente in ogni tuta, Helen scopre dov’è Bob, ma così facendo segnala la presenza di Bob nella base segreta, dove viene attivato un lancio di bombe contro di lui. Mirage, che in realtà faceva il doppio gioco e lavora per Sindrome, lo rinchiude allora in una prigione, che consiste in un macchinario che lo paralizza quasi totalmente con scariche elettroniche.

Grazie ad un amico, Helen riesce a raggiungere l’isola a bordo di un aereo, nel quale però si erano nascosti i due figli maggiori, mentre Jack-Jack era rimasto a casa con una giovane baby-sitter. Il mezzo, però, viene individuato e dei missili di Sindrome lo fanno saltare in aria. Sindrome fa credere a Bob che siano morti. Accecato dalla rabbia, Bob afferra Mirage e minaccia di stritolarla, ma Sindrome lo lascia fare, sfidandolo. Mr. Incredibile lascia andare la donna.

Mentre Helen si infiltra nella base, l’Omnidroide 10000 viene lanciato sulla città di Metroville. Nella base di Sindrome, Mirage, segretamente grata del gesto di Mr. Incredibile, lo libera poco prima che arrivi Helen. I due poi, trovano i loro figli che stanno combattendo contro delle guardie, che sono inseguiti, avendo fatto scattare un dispositivo di allarme dall’aspetto di un pennuto blu con una “chiave vocale” errata. Sindrome cattura nuovamente la famiglia e, mentre questi vengono imprigionati, spiega loro il suo piano: l’Omnidroide spedito a Metroville creerà panico e distruzione. Soltanto lui potrà fermarlo, venendo accolto come un vero eroe quando lo farà. I quattro, però, riescono a liberarsi e accedono alla rampa dove un altro missile è pronto per il lancio. Con l’aiuto di Mirage, raggiungono la città dove Sindrome sta perdendo il controllo della situazione. L’Omnidroide capisce di essere comandato, cosa che non gradisce affatto, e attacca Sindrome, che perde il telecomando e, indifeso, sviene sotto i colpi del droide.

Gli Incredibili, assieme a Siberius, combattono il robot e riescono a sconfiggerlo. Sindrome contemporaneamente si riprende e scopre che i suoi nemici gli hanno rubato la gloria.

Tornata a casa, la famiglia scopre che Jack-Jack è stato rapito da Sindrome, con l’intenzione di prenderselo come allievo e di plasmarlo in un nemico della famiglia, ma il piccolo, mostrando di avere ora anche lui un superpotere, si trasforma in vari elementi (fuoco, metallo e un mostriciattolo), e Sindrome è costretto a lasciarlo andare e a rifugiarsi sul suo aereo. Poco prima di partire il supercriminale giura di tornare un giorno per riprendersi Jack-Jack, ma Mr. Incredibile lancia un’auto verso l’aereo e nel tentativo di evitarla Sindrome viene risucchiato dal reattore del velivolo, che successivamente esplode in mille pezzi.

Tre mesi dopo, la famiglia è molto più felice. Flash può finalmente praticare dello sport, controllando i suoi poteri di supervelocità e arrivando sempre solo secondo, Violetta è diventata più socievole con i ragazzi, in particolare con un affascinante compagno di scuola che la corteggiava da tempo, e Bob è contento della sua vita da civile. Proprio dopo una delle gare di Flash, dal sottosuolo emerge un nuovo criminale nemico, il Minatore, che dichiara “guerra alla pace e alla felicità“. Tutti i membri della famiglia indossano la loro maschera e si preparano a combatterlo, iniziando una nuova avventura.

Personaggi 

Robert “Bob” Parr alias Mr. Incredibile 

Mr. Incredibile è dotato di una forza sovrumana. Non accetta il fatto di non poter più fare il supereroe ed è costretto a lavorare come liquidatore in una compagnia di assicurazioni. È sempre scorbutico perché non va bene al lavoro.

Elen Parr alias Elastigirl 

Elastigirl è la moglie di Mr. Incredibile e, a differenza del marito, ha accettato il fatto di non poter più essere un’eroina. Può allungare qualunque parte del proprio corpo. Porta spesso una maglia sintetica e bianca.

Violetta Parr 

Violetta ha circa 14 anni ed ha il potere di diventare invisibile e di creare campi di forza. Inizialmente molto timida e introversa perché vorrebbe essere una persona normale, non dotata di superpoteri. Diventa più socievole in seguito all’avventura che vive insieme alla sua famiglia.

Flash Parr 

Flash può muoversi ad una velocità incredibile. Ha circa 10 o 11 anni, è sbruffone e combinaguai.

Jack Jack Parr 

Jack Jack è il più piccolo eroe della famiglia che ha grosse capacità. Fra queste si contano:

  • Tele trasporto
  • Volo
  • Adesione a oggetti solidi
  • Intangibilità
  • Autocombustione
  • Sguardo laser
  • Capacità metamorfiche:
    • Capacità di trasformare il suo corpo in acciaio
    • Capacità di trasformarsi in un mostriciattolo rosso pomodoro

Lucius Best alias Siberius 

Lucius è il migliore amico di Bob e possiede la capacità di congelare gli oggetti. Quando combatte indossa una tuta azzurra che può creare anche una tavoletta su cui scivolare sul ghiaccio. È sposato con una donna di nome Honey.

Sindrome alias Buddy Pine 

Da piccolo Sindrome era il più grande fan di Bob. Poi essendo stato cacciato da Bob stesso, è cominciato a diventare cattivo e le sue invenzioni ha deciso di tenersele per sé. Può, con dei guanti speciali, immobilizzare i nemici. Può anche volare con degli stivali speciali.

 

Tratto da Wikipedia

Tagged with →  
Share →