CLICCA QUI PER I CARTONI DI ANGEL’S FRIENDS

Angel’s Friends è una serie a fumetti nata da un’idea originale di Simona Ferri, pubblicata da Play Press da marzo 2007 a gennaio 2008, curata dalle agenzie romane Red Whale eYellow Whale, con la supervisione di Bruno Enna per le sceneggiature e di Giada Perissinotto per i disegni.

La prima stagione del cartone animato consta di 52 episodi trasmessi dal 12 ottobre 2009 su Italia 1 e replicati su Boing dal 4 ottobre 2010. A gennaio 2011, viene annunciata la produzione di una seconda stagione, composta da 52 episodi da 13 minuti l’uno, la cui consegna è prevista per l’autunno 2012.

 

Trama del cartone animato

Mentre Angels e Devils affrontano lo stage sulla Terra, la malvagia Neutra Reina, che è prigioniera nel Limbo, trama contro di loro aiutata dal servo Malachia. Reina vuole uscire dalla sua prigione e vendicarsi dei sempiterni che l’hanno rinchiusa. L’unico modo per poter tornare libera è che venga compiuto un sacrilegio: al fine di raggiungere il suo scopo, sfrutta i sentimenti che stanno nascendo tra Raf, una Angel, e un Devil di nome Sulfus, cercando di farli rimanere da soli e costringendoli alla fine a baciarsi. Il sacrilegio rompe le catene che imprigionavano Reina, la quale, una volta libera, svela a Raf le sue origini: la Angel è nata Terrena e fu adottata dalle Alte Sfere quando i suoi genitori, due potenti sovrani, perirono a causa di una sfida tra Angels e Devils. In questo modo, la Neutra riesce a convincere Raf ad entrare nella Stanza dei Ritratti con l’aiuto di Sulfus, per vedere le foto dei suoi veri genitori: a quel punto, la Neutra ne approfitta per infiltrarsi nella stanza, rubare tutti i ritratti e controllare la volontà dei Terreni. Grazie al Prisma Fly, Raf, gli Angels e i Devils riescono a sconfiggere Reina unendo i loro poteri. Raf scopre anche che la Neutra le ha mentito e che il suo vero padre è in realtà Malachia, che sacrifica la sua vita per proteggerla, mentre sua madre è ancora viva, ma prigioniera di alcune persone che non vogliono che le due si incontrino.

Tagged with →  
Share →